Ibis eremita

NOME COMUNE:
Ibis eremita
NOME SCIENTIFICO:
Geronticus eremita
ORDINE:
Ciconiiformes
FAMIGLIA:
Threskiornithidae
DESCRIZIONE: 
E' alto 35 cm ed ha un'apertura alare di 100-120 cm. A differenza di tutti gli altri ibis (tranne l'ibis calvo) ha la testa nuda, con solo un ciuffo di penne che parte dalla nuca. il piumaggio, interamente di colore nero, ha riflessi metallici di colore verde, violetto e bronzo.
DISTRIBUZIONE:
Solitamente gli ibis vivono in zone umide, mentre l'ibis eremita preferisce zone semiaride e rocciose. E' un uccello gregario. La popolazione marocchina tende a disperdersi lungo la linea costiera, mentre quella turca tende a migrare a sud.
ALIMENTAZIONE: 
Mangia piccoli vertebrati, insetti, ragni e lumache. Passa la maggior parte della giornata frugando nel suolo alla ricerca di cibo: con il suo becco riesce a trovare piccoli organismi nascosti sottoterra.
RIPRODUZIONE: 
Nidifica in zone rocciose (anziché sugli alberi come gli altri ibis) e depone da 2 a 4 uova, che cova per 25 giorni.
CURIOSITA’:
Una volta era diffusa lungo le zone rocciose e le scogliere dell'Europa meridionale, del Medio Oriente e del nord dell'Africa, ora è una specie a forte rischio d'estinzione. Le cause sono il disturbo delle rotte migratorie e delle colonie riproduttive, a causa dell'eccessiva antropizzazione e della distruzione degli habitat. Allo stato selvatico ci sono solo un paio di colonie isolate, in Marocco e in Siria.