Cane procione

NOME COMUNE:
Cane procione
NOME SCIENTIFICO:
Nyctereutes procyonides
ORDINE:
Carnivora
FAMIGLIA:
Canidae
DESCRIZIONE: 
E’ un mammifero con una lunghezza corporea di 60 cm, una coda lunga circa 18 cm ed un peso di 10kg,
DISTRIBUZIONE:
Vive principalmente nelle foreste dell'Asia orientale, in particolar modo in Giappone e in Manciuria, e della Siberia sudorientale.
ALIMENTAZIONE: 
Si nutre di frutta, pesce, insetti, crostacei ed anfibi, in particolar modo di rane.
RIPRODUZIONE: 
Dopo un periodo di gestazione di circa 60 giorni, nascono solitamente 5 cuccioli.
CURIOSITA’:
Il termine scientifico Nyctereutes deriva dal greco nycto “notte” ed ereutes significa “che si aggira”, ovvero “colui che vagabonda di notte” (questa specie, infatti, è essenzialmente notturna), mentre procyon significa “procione”.
Il cane procione è un animale poco aggressivo e quindi preferisce nascondersi piuttosto che combattere. Le poche lotte in cui si avventura, avvengono tra maschi per la conquista della femmina e quando viene attaccato spesso si finge morto.
Il cane procione è un membro della famiglia dei canidae e non dei procyonidae come il procione o il tasso con i quali è spesso confuso.
Inoltre, è l'unica specie vivente del genere Nyctereutes e il suo parente più prossimo sembra essere la volpe, anch'essa appartenente alla famiglia dei canidi, e non il cane.
Inoltre è l'unico mammifero appartenente alla famiglia dei canidi ad andare in una sorta di letargo invernale, che si chiama ibernazione, ovvero questo animale trascorre l'inverno in uno stato di vita latente che gli consente di sopravvivere alle condizioni ambientali sfavorevoli del periodo invernale. Ciò comporta l'abbassamento del metabolismo e della temperatura corporea e un rallentamento delle attività vitali.