Airone cenerino

NOME COMUNE:
Airone cenerino
NOME SCIENTIFICO:
Ardea cinerea
ORDINE:
Ciconiiformes
FAMIGLIA:
Ardeidae
DESCRIZIONE: 
E’ un uccello con un’apertura alare di 175-195 cm, un'altezza di 85-100 cm, un becco, robusto ed affilato, lungo circa 12 cm ed un peso di 1,50/2 kg.
DISTRIBUZIONE:
Vive in prossimità di zone paludose, come stagni, fiumi e laghi d'acqua dolce, dell'Europa, Africa ed Asia.
ALIMENTAZIONE: 
Si nutre di piccoli vertebrati, principalmente di anfibi e pesci, anche di notevoli dimensioni, ma anche di invertebrati.
RIPRODUZIONE: 
Depone dalle 4 alle 5 uova e l’incubazione dura circa 25 giorni.
CURIOSITA’:
L'airone cenerino o cinerino, così chiamato perchè è grigio e bianco cenere, è il più grande e il più diffuso airone in Europa.
L'Ardea cinerea è particolarmente conosciuto per il suo caratteristico modo di volare: vola lentamente con il collo incurvato all'indietro, come a formare una “s”, tenendo le ali a forma d'arco e le zampe stese.
È dotato di dita lunghe e distanziate tra di loro che gli consentono di muoversi su terreni fangosi.
La ricerca del cibo viene effettuata in acque profonde fino a 60 cm grazie alla lunghezza dei suoi arti, che gli conferiscono il nome di trampolieri. Il suo lungo e potente becco, tagliente ai margini, insieme al lungo collo e alla sua particolare muscolatura permettono movimenti potenti e istantanei nell'atto di cattura della preda.
È noto anche come “campione di pazienza” per la sua tecnica di caccia particolarmente interessante: caccia stando immobile sovente su una sola zampa nell’acqua ed una volta localizzato il pesce esso viene afferrato, lanciato in aria e successivamente inghiottito dal capo, evitando così l'apertura delle scaglie.
Vive in colonie numerose ed il nido viene costruito sulla cima degli alberi, preferibilmente ad un'altezza superiore ai 20 mt, solitamente condiviso con uccelli di altre specie.