Il nomadismo

Il nomadismo fu considerato da molti studiosi uno dei modi di vita più arcaici conseguente la scarsità dei mezzi di produzione e il sistema economico dipendente dalla natura.

Gli studi e le ricerche attuali hanno precisato che è più corretto parlare di “nomadismo regionale” o di seminomadismo, intendendo con ciò il fatto che un gruppo umano si sposta entro una determinata regione tornado periodicamente nei luoghi precedentemente abitati.

Questo modo di vivere è praticato tuttora da vari gruppi etnici sia in Africa sia in Australia.

Gli Australiani non hanno sviluppato nel tempo una civiltà agricola né tecnologie evolute: la loro unità sociale di base è l’orda, costituita da 7-10 famiglie per un complesso di 25- 50 individui; ciascuna orda è autonoma, pur riconoscendosi gli Australiani fra loro come appartenente a una serie di stirpi che in comune hanno la lingua e determinate usanze.

In questo momento il governo australiano ha varato importanti provvedimenti a favore della conservazione di popolazioni autoctone nomadi.