Le maschere

La struttura principale delle maschere africane è in genere in legno, che viene intagliato o scolpito, e spesso dipinto con carbone vegetale, ocra o altri pigmenti di origine naturale. Alla struttura principale possono essere applicati elementi decorativi in altri materiali, come pelo, corna, denti, conchiglie, semi, iuta, paglia, guscio d'uovo (ad esempio di struzzo) o piume. Queste applicazioni potevano servire a rappresentare in modo più efficace elementi anatomici del soggetto.

Ogni maschera ha un preciso significato e i vari popoli hanno tantissime maschere diverse. Non tutti i membri della società possono indossare le maschere, vista la loro importanza a livello religioso. Attraverso la maschera l'uomo africano intende appropriarsi della forza soprannaturale degli spiriti per utilizzarla a beneficio della comunità. Nei riti funerari, le maschere hanno lo scopo di porsi in contatto con lo spirito del defunto ed evitare che questo non rechi danno ai congiunti.